Cerca su VerOrizzonte

mercoledì 13 dicembre 2017

L'Inganno Da Vinci

Finalmente Mr. Chuck Croll del Forum di Supporto di Blogger.com, mi ha permesso di risolvere il problema con il modulo dei commenti; mi scuso con il mio lettore per l'inconveniente.

..

Finalmente, grazie al gruppo di Facebook Birds ho scoperto il nome di queste palline volanti:


che Wikipedia mi rivela essere individui della specie Aegithalos caudatus, o Codibùgnolo. La mia identificazione è confermata dalla descrizione delle sue abitudini: "È strettamente imparentato con le cince e in inverno lo si può rinvenire spesso con gruppi di cince."
...
Aprite gli occhi di fronte all'Inganno:


"Verrà il tempo in cui uomini come me
vedranno l'uccisione degli animali come
considerano ora l'uccisione degli uomini."

L'inganno in questo caso è l'attribuzione erronea di queste parole al Da Vinci, come leggiamo su Wikiquote:
"
  • Fin dalla più tenera età, ho rifiutato di mangiar carne e verrà il giorno in cui uomini come me guarderanno all'uccisione degli animali nello stesso modo in cui oggi si guarda all'uccisione degli uomini.
[Citazione errata] Benché il vegetarianismo di Leonardo sia attestato da una lettera del navigatore Andrea Corsali a Giuliano de' Medici, e Giorgio Vasari abbia descritto la compassione di Leonardo per gli animali,[7] queste esatte parole non sono di Leonardo. Scrive in proposito Alessandro Vezzosi, fondatore del Museo ideale Leonardo da Vinci: «La fonte di questa erronea attribuzione è da ascriversi alla peraltro eccellente antologia di articoli di scrittori, filosofi, scienziati e altri personaggi illustri intitolata The Extended Circle: A Commonplace Book of Animal Rights (1985) di Jon Wynne-Tyson. Tale citazione a sua volta era stata tratta da un romanzo (che aveva riportato anche alcune citazioni reali di Leonardo) di Dmitrij Merežkovskij intitolato The Romance of Leonardo da Vinci (tradotto dal russo nel 1928)»[8].
"
E dal momento che è possibile leggere lo stesso aforisma su Wikiquote English, con la medesima descrizione, mi chiedo: prima di farne una meme da pubblicare su Facebook, l'autore non avrebbe potuto dare un'occhiata su internet, per avere conferma della fonte ed evitare la figuraccia?
Ameri-cani...

Abbiamo però una citazione ufficiale sulla questione anima-lista, sempre da Wikiquote:
"
  • L'omo e li animali sono propio transito e condotto di cibo, sepoltura di animali, albergo de' morti, facendo a sé vita dell'altrui morte, guaina di corruzione.[4]
"

E ancora più significativa, nella sua ambiguità semantica:

"
  • Gli animali sono esemplo de la vita mondiale.[3]

"

Gli americani sono discutibili in ogni loro aspetto, a partire dal loro nome, e da quello del loro Grande Paese; ma c'è qualcosa di geniale nella loro mentalità puerile, forse perché le cose semplici sono sempre le migliori. Prendiamo ad es. questa image macro di Mark Munkee Smith su Exposing The Matrix Of Lies:


Come vediamo sulla mappa, "Israele" è un appezzamento di terreno abitato da uomini bianchi in un intero continente abitato da uomini marroni; non di meno, i visi pallidi affermano di provenire proprio da quell'area che oggi pretendono di "riavere", sfrattando a suon di cannonate e di embarghi gli attuali abitanti della nazione chiamata "Palestina"... Il povero Morgan Freeman, che da anni ormai compare negli USA come voce narrante di Ogni Cosa
(

Trad.: "Dannazione uomini bianchi!
Narratevi la vostra m***a!"
)

in questo caso non sa come spiegare il paradosso, ma come vediamo anche a lui viene messa in bocca la solita parolaccia che oggi per gli statunitensi è sinonimo di tutto. Il perché di questa pessima abitudine appare lampante, guardando un qualunque film prodotto a Hollywood. O un minuto della loro TV.

Qualcuno ha prodotta anche una versione moderata della meme:

Immagine: Pinterest

...Ma non è la più popolare su internet.

Quanti anni ha veramente Mr. Freeman? Un indizio da Pinterest:


Trad.: "Ecco una rara foto mai vista prima
di Morgan Freeman all'asilo"

e anche una teoria panteistica freemaniana da Herb :


Trad.: "QUANDO MORGAN FREEMAN
FA UN DOCUMENTARIO
PRIMA LUI LO RACCONTA, E POI
LA NATURA LO FA COSI'."

Questo spiega molte cose, almeno per noi uomini bianchi.

Chiudo la parentesi con la traduzione di questo breve ma significativo riassunto delle puntate precedenti dello stesso Mark Munkee Smith:


 "La storia, l'archeologia e la scienza del DNA sono cose strane e persistenti. Si rifiutano di inchinarsi di fronte al mito e alle favole. Seguono le leggi della natura che ordinano una verità stabilita in tutte le cose. Considerate le seguenti verità che sono state scoperte nella storia, nell'archeologia e nella scienza genetica.
*Quasi tutte le persone che affermano di essere "Giudei" oggi sono Cazari. Le loro origini sono nel Regno di Cazaria. Nessuno di loro è discendente di Abramo, Isacco e Giacobbe.  Nessuno ha sangue Israelita. I loro antenati non sono la gente dell'Antico Testamento né sono la gente che ha popolato Israele all'epoca di Gesù. Essi non hanno alcuna connessione con la terra d'Israele. Sono immigrati in Palestina dalla Polonia, dalla Russia e da altri Paesi dell'Europa Orientale. Hanno cambiato il loro nome in "Israele" e fingono di essere Giudei razziali. Essi sono Giudei solo per conversione, non per razza.


(Trad. mia - link aggiunto)

Forse anche in questo caso la faciloneria predomina, ma chi si prende la briga di informarsi scoprirà che a grandi linee questa è l'unica realtà storica che possa giustificare gli "uomini bianchi" nel paese dei "marroni"; ogni altra ipotesi in merito è da prendersi con delle pinze molto, molto lunghe.
E il fattore soprannaturale in questo caso va scartato a priori.
Come si legge su Wikipedia, i Cazari (con una sola Z):
"sono una confederazione di popolazioni ariane seminomadi originarie delle steppe dell'Asia Centrale in cui confluirono elementi slaviiranici e i resti dei Goti di Crimea. Nel VII secolo fondano il Khanato di Khazaria nelle regioni più sud-orientali dell'Europa, vicino al Mar Caspio ed al Caucaso. Oltre alla regione oggi chiamata Kazakistan il  khanato comprende anche parti dell'Ucraina, l'Azerbaigian, il sud della Russia e la penisola di Crimea. Intorno al periodo di fondazione del khanato molti Cazari si convertirono al giudaismo.Il nome 'Cazari' che essi stessi si sono dati proviene da un verbo in lingua turca che significa "vagabondare"."
(Da cui forse la leggenda dell'"ebreo errante")

Sembra che di fatto quel "molti" riferito ai Cazari convertiti stia per "tutti"; proseguendo nella lettura del lemma wikipedico:
"... tra la fine dell'VIII secolo e l'inizio del IX secolo, il khan e i nobili Cazari si convertirono al giudaismo seguiti da una parte della popolazione. Alcune ricerche suggeriscono che, almeno in parte, questa conversione di massa fu un espediente politico atto a prevenire tentativi, provenienti dall'esterno, di condizionare le credenze religiose dei Cazari e quindi influenzarli anche politicamente. Il Khanato si trova infatti stretto tra l'Islam ad est ed il Cristianesimo ad ovest. I sostenitori della teoria "ashkenazita" (vedi sotto) hanno ipotizzato che intorno al 950 la religione con il maggior numero di fedeli nel khanato potesse essere il giudaismo a seguito della conversione di alcuni khan; il primo khan di religione giudaica è Bulan, mentre un altro, Obadiah, rinvigorisce il giudaismo invitando rabbini dall'esterno e promuovendo la costruzione di sinagoghe. La tolleranza religiosa è peraltro una caratteristica del khanato che viene mantenuta per più di trecento anni: ad esempio, la corte suprema, consiste di due ebrei, due cristiani, due musulmani ed un credente nella vecchia religione."

In questo modo l'accrocco è completo, l'ambiguità è istituzione, e c'è una fetta di torta per tutti.

--

Dopo lo Huma di ieri, il mistero ornito-logico prosegue oggi nella iconografia cristiana, con la foto di Kessa Kender Marcelo  su MYSTICAL ORDER OF THE GNOSTICS:

 

Trad.: "Effige su un sarcofago del IV Sec. intitolata 
Resurrezione per i Cristiani, Italia"

Non mi sembra che occorrano altre spiegazioni; se non bastassero i due individui alati sovrastanti gli umani, sulle braccia della croce (come sulla croce dei campanili) osservate la testa sopra l'intera composizione, che evidentemente è dotata di un becco...
 Ho de-scritto a suo tempo dell'indescrivibile avvento dello "Spirito Santo" nella mia vita, manifestatosi nella natura del Colombaccio (o Palomba) in una visione "celestiale" e "trascendente" (e non di meno documentata ) qualche tempo fa; l'iconografia cristiana che raffigura in questa specie di volatile il suo più alto ideale non è che una reliquia di una conoscenza esoterica ormai ignota al Gentile Pubblico Pagante del XXI Sec.
Anche in questo caso non posso che rifarmi alle mie visioni oniriche per avere qualche indizio valido, e la presenza costante dei volatili, nel corso dei decenni trascritti nelle mie cronache di sognatore conferma la loro natura "superiore"; sono creature del cielo, malgrado la cosa sia troppo ovvia per poter essere compresa immediata-mente dall'intelletto umano. C'è ancora gente che si mangia i piccioni a questo mondo, e in questa stessa città. Stendiamo un altro velo pietoso.

--

Quella delle scie chimiche, o chemtrails, è una questione recente, rispetto all'antica e Più Fondamentale che riguarda la realtà geocentrica di questa Terra; è una questione particolare, paragonata a quella universale della scienza cosmo-logica, e non di meno le proporzioni del fenomeno sono tali da interessare -suo malgrado- ogni moderno cittadino del mondo. Innanzitutto, ci chiediamo se un altro continente, come quello Asiatico, sia coinvolto nell'operazione di aerosol: su Youtube abbiamo 158.000 (lo 11.12.17) risultati della ricerca "chemtrails in China"; con alcuni  dei video che mostrano in effetti delle "scie chimiche" nei cieli della Cina; ma anche della Russia e della Corea del Nord, come in questo:


Per l'Australia abbiamo oltre 77.000 risultati (lo stesso giorno) e 34.200 per l'Africa.
Se consideriamo il fatto che almeno alcuni di questi video si possono definire prove fotografiche del fenomeno in atto, possiamo concludere che esso avviene su scala mondiale, mentre il mio dilemma sulle aree che vengono irrorate, nato dal commento di un lettore, richiederebbe uno studio più approfondito.
Un video senz'altro innovativo in questo campo specifico è quello di Ms/Mrs Madisonstar Moon su YouTube, che si rivolge direttamente ai piloti degli aerei di linea, una categoria professionale che in teoria dovrebbe essere coinvolta in maniera totale nel "complotto chimico"; gli esiti della sua investigazione privata sono quelli che ci aspettavamo tutti: nessuno di loro sa nulla, e nessuno ha mai chiesto loro di dire che non ne sanno nulla.

Ma quando mai...

Però, guardate quelle facce, di fronte alla domanda sparata a bruciapelo:


L'impressione finale di M.StarMoon (come la mia personale) è che costoro sappiano TUTTO quanto è possibile sapere in merito, e da quanto abbiamo sentito dire poco fa dal pilota civile Jeff Nelson, queste operazioni sono frutto di una "influenza esterna" (outside influence) per cui -a mio modesto parere- un pilota qualunque, come Mr. Nelson, è autorizzato a dichiarare pubblicamente che le 'scie chimiche' NON sono 'scie di condensazione', e che sono "anomale"; e nient'altro
 Ma io penso che della gente che passa la maggior parte del tempo in volo debba conoscere almeno le nozioni basilari sull'operazione in atto, per quanto non sia direttamente coinvolta; affermare che le 'scie chimiche' cosiddette non esistono è come dire che non esistono le nuvole, e fintanto che siamo tutti in grado di vedere entrambe le cose -per quanto non siano tra gli argomenti di conversazione più popolari- la negazione dell'evidenza è una strategia apparentemente illogica per quanto è di fatto invincibile. VOI dite che queste cose esistono, e che NON sono normali scie di condensazione; LORO dicono che invece non esistono, che SONO normali scie di condensazione.

Un altro aspetto che contraddistingue le chemtrails è quello che vediamo in questo video seguente, dove le normali scie di condensa appaiono ad una certa distanza dietro il reattore, mentre le "chimiche" appaiono subito oltre. Qui sentiamo anche una testimonianza in Italiano (tratta da un video di Tanker Enemy) di un passeggero a cui è stato chiesto (gentil-mente) di abbassare le tendine dell'oblò durante l'operazione di irroramento:



--.

Ho scritto in varie occasioni del simbolo dell'occhio "onnivedente" e/o "della provvidenza" che accomuna per vie misteriose il culto cattolico al sapere esoterico della Massoneria; finora non ho scritto nulla che contempli la mia Teoria della Lingua Madre, o Matrice, che non per caso nella logosfera Inglese ha lo stesso nome latino - matrix - che il Gentile Pubblico Pagante conosce attraverso il medium cinematografico.
Come sempre, non mi rifaccio a ipotesi azzardate da complottismo estremo, ma mi limito a incollare i ritagli di Google, che riporta la pronuncia del termine Inglese per "occhio":

"eye
/ʌɪ/
"
e quindi quella del termine che corrisponde all'Italiano "io" -- o I/0, la sillaba o entità binaria che de/finisce lo indiviDuo:

"I1
/ʌɪ/
"

Anche in questo caso, come per "son" e "sun", il fonema è lo stesso, e anche se non conosciamo l'alfabeto fonetico internazionale possiamo constatare tutti che non c'è alcuna differenza tra i due termini evidenziati qui sopra; che sono esattamente la stessa cosa.

Al solito, siamo portati a pensare alla coincidenza; e come sempre possiamo concludere che lo è, da che tutto, in un modo o nell'altro, coincide. In altri termini, questa è una combinazione, un concetto usato spesso in merito al codice alfabetico quanto a quello numerico; come per i lucchetti e le casseforti, questo è un pensiero in grado di aprire una porta della conoscenza, se solo consideriamo il fatto che tutti i nostri pensieri sono di fatto codificati in parole.

Nella mia personale visione dal principio generatore maschile (pan-kreator/cosmo-kreator), rappresentato dalla linea verticale, è evoluta la dualità della logosfera Latina, dove si è creato lo indiviDuo moderno con l'aggiunta del simbolo muliebre che abbiamo visto prima associato all'idea dell'ouroboros (e al suo parente artistico Orientale, o ensō). La rappresentazione del Vuoto.
Questo, se ci fate caso, è anche l'ordine genetico crono-logico condiviso dal mito Classico e da quello giudeo-cristiano, con la creazione (o manifattura) di Pandora, e l'ambiguo episodio della sotto-produzione di Eva nel libro della Genesi.
Sembra che in questo ultimo caso il termine Ebraico utilizzato nel "Libro" sia צֶלַע  (tsélaf (plurale indefinito צְלָעוֹת) che secondo Wiktionary è
"
  1. Una costola (come curvata), letteralmente (del corpo) o figuratamente (di una porta, ovvero un'anta); da cui un lato, letteralmente (di una persona) o figuratamente (di un oggetto o del cielo, ovvero un quarto; in architettura un tronco (spec. pavimento e soffitto) o asse (singolo o collettivo, ovvero una pavimentazione: - trave, piano, camera, angolo, anta, tavola, costola, lato (camera).
  2. (geometria) un bordo.
"
(https://en.wiktionary.org/wiki/%D7%A6%D7%9C%D7%A2 - Trad. mia)

Il che mi ricorda lo strano modo di dire sulla "altra metà" (o quarto?) del cielo.... 
Perché certe verità sono tutte sicura-mente figurate.

Allo stesso modo, possiamo intendere la simbologia del tronco in virtù del suo significato virile, per cui l'uomo che si definì "I" in principio , con un simbolo grafico che non lascia dubbi anche per chi non conosca l'alfabeto, fu accoppiato irrimediabil-mente al simbolo del vuoto che in matematica è lo "zero", così che le due "metà del cielo" si annichiliscono una con l'altra nella creazione del codice binario che costituisce in termini bio-logici la "doppia elica" del DNA.

Ricordiamo che, specialmente per gli Americani, con la loro grottesca pronuncia dell'Inglese, il termine "atom" (atomo=) è stranaMente simile al nome "Adam", anche se di questa assonanza non si legge certo nei libri di testo, ma in un divertente episodio del fumetto POGO, che vediamo citato su Google Books in Walt Kelly and Pogo: The Art of the Political Swamp By James Eric Black:



La storia inizia con il tentativo di accumulare Adams -una famiglia di insetti abitanti della Palude di Okefenokee- in una scatola da scarpe per produrre la  "bomba A"; in seguito Pogo libera gli Adams prigionieri, il gufo chiamato Owl ("Gufo") si dedica ad una "bomba B" cercando di ottenere una reazione a catena con l'uso del martello e, come vediamo qui sotto, provoca una accidentale vittima del suo "esperimento atomico", il coccodrillo Albert:




Pogo è un altro esempio della genialità americana, e anche uno dei meno conosciuti al di fuori degli USA, dove la strip " È considerata un classico del fumetto" (Wikipedia), ma non troppo popolare a cagione del suo umorismo raffinato e dai toni surreali ; da noi è stato pubblicato tra gli anni '60 e '70, e presto dimenticato dal Gentile Pubblico Italiano. Troppo intelligente per loro, ma anche per "noi"... e soprattutto intraducibile, perché da noi non si rischia di confondere tanto facil-mente un "adamo" con un "atomo"... Ma possiamo prendere in considerazione questa affinità, almeno nel nostro solito contesto ludico... 

O CO(S)MICO

--.

La prospettiva pranica è inclusa nel mito classico, nella figura del dio Saturno:
"Saturnus (anche Saeturnus[9]Saturno) è un antico dio dei Romani, ma la sua origine è problematica. Già in antichità lo si riteneva non indigeno ma proveniente dalla Grecia[10] il che ne denuncia quanto meno una precocissima ellenizzazione. "
Come a dire che esisteva prima dell'inizio della Storia, o meglio dei tempi, e questo riguarda le oscure origini del Belpaese stesso, di cui leggiamo sempre su Wiki:

"Saturnus, in qualità di rex è considerato anche il fondatore di una comunità situata sul Mons Saturnus prima che questi venisse indicato come Capitolium[23], così anche Roma[24] come anche l'Italia[25], fu indicata con il nome di Saturnia. Quindi come Ianus ha la sua sede sovrana sul Mons Ianiculus, Saturnus possiede il Mons Saturnus, ovvero il successivamente denominato Capitolium (Campidoglio)[26], questo dopo essere giunto esule, via mare[27], scacciato dal suo regno, vivendo nascosto in quella regione che per questo motivo volle chiamare Latium (Lazio)[28].
Il suo "esilio" ci porta al suo accostamento, e quindi alla sua identificazione, con il dio greco Kronos, identificazione operato dagli antichisti romani già nel I secolo a.C.[29], per via, ad esempio, delle festività Saturnalia collegate alle Kronia di Atene"

L'antico concetto gnostico del demiurgo opposto all'Arconte si può ravvisare nell'omonimia del "temporalizzatore" Orfico chiamato Chronos (Χρόνος, Tempo - Wikipedia) con il pre-olimpico  Kronos (Κρόνος), o "Crono" e in questo caso vediamo che la lettera X, oggi posta a rappresentare l'incognita in matematica è quella che determina il fattore "misterioso" di questa doppia identità; non per caso, dobbiamo notare, la lettera X Greca è "CHI", e "Il Χ maiuscolo viene usato come simbolo:

La stessa lettera rappresenta la Suscettività elettrica:
"In fisica, in particolare in elettromagnetismo e nella fisica dello stato solido, la suscettività elettrica di un materiale dielettrico è una misura di quanto questo si polarizza in risposta ad un campo elettrico."
Ne deduco che questo sia il principio dell'essere umano in termini energetici, con la creazione di una tensione bipolare attraverso "La costante dielettrica del vuoto o permittività elettrica del vuoto" cioè "la permittività elettrica caratteristica del vuoto, in cui è nulla la suscettività elettrica e non vi è alcun fenomeno di polarizzazione."; il ruolo del "vuoto" nel nostro caso è quello che si è detto prima in merito allo "0" del nostro I/0; la nostra "carica vitale" è possibile soltanto in relazione a quella che anche in gergo elettrico si dice "terra", come in 
"messa a terra, in ingegneria elettrica, è l'insieme di azioni e sistemi volti a portare un elemento metallico al potenziale elettrico del terreno."
(https://it.wikipedia.org/wiki/Messa_a_terra)

Tornando alla realtà mito-logica:

"Nella religione romana Crono fu identificato con Saturno."
e ancora: " Saturnus è il dio che ha insegnato agli uomini la tecnica dell'agricoltura e con essa la civiltà, da qui una possibile lettura dell'accensione dei ceri durante i suoi riti, celebrati in occasione anche dell'apertura dei granai e della conseguente distribuzione del farro alla cittadinanza."

Il paradosso è lampante: con l'avvento della cOltura agricola l'uomo diviene all'improvviso "civile", che come sappiamo sta per "cittadino"... Solo una divinità potrebbe fare tanto!
Infine non occorre ricercare nel mito dell'antichità, per ri-conoscere il medesimo principio che lega la nostra paradossale "civiltà" al grano (e al "grano") e alla morte, quando quest'ultima è raffigurata con l'attrezzo mortale in pugno, proprio come Saturno

Di Xinstalker di Wikipedia in italiano - Trasferito da it.wikipedia su Commons., GFDL, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=47964378

"Saturnus con il capo coperto dal mantello invernale mentre impugna la falce."


e come negli Arcani Maggiori:

"13 - La Mort"


Anche il taroccatore di turno ha raffigurata fantastica-mente la mietitura dell'umanità, come siamo portati a pensare anche noi di fronte all' insolita e minacciosa arma del Tristo Figuro, ma nella realtà delle cose la falce ha un solo scopo, che è quello di mietere il grano; e quello che ci si fa con il grano, lo sappiamo tutti....  il PATRIMONIO:


Patrimonio CulTurale, ovvia-mente.

Perché non bastavano la mafia, il papa, l'espresso, il cappuccino, il gelato, la pasta, il vino, il parmigiano, e tutte le altre armi di distruzione di massa silenziose, esportate con grande orgoglio dal Belpaese; occorreva un Riconoscimento Ufficiale: la pizza è proprio il peggio del peggio... 
La più diffusa, la più amata, la più richiesta dal pubblico. Impareggiabile. Irresistibile. 
Anche nella versione vegan.


 Intanto, a Trottolandia... 

Dove leggiamo:
"La spinta per riportare gli americani sulla Luna e per portarli su Marte arriva da un documento che si chiama "Space Policy Directive 1". La Casa Bianca fa sapere che porta in calce la firma del presidente degli Stati Uniti Donald Trump ed è  - come da titolo - una direttiva volta a inviare gli americani di nuovo alla Luna e e poi a scoprire sul pianeta rosso. In questo documento il presidente di fatto "ordina alla Nasa, l'agenzia spaziale americana, di condurre un innovativo programma di esplorazione spaziale per rispedire gli astronauti americani sulla Luna, e alla fine Marte", ha detto il portavoce Hogan Gidley. "
(http://www.repubblica.it/scienze/2017/12/11/news/trump_ordina_alla_nasa_di_andare_sulla_luna_e_poi_su_marte-183812186/)

--

Una breve nota G-astronomica, tanto per cambiare; da qualche tempo ormai applico la mia ricetta universale per qualunque vegetale che richieda un minimo di cottura: olio, limone, sale e pepe - 10-15' a fuoco basso.
Soltanto oggi, dopo mesi, sono tornato alle abitudini esotiche che ho mantenute per decenni, aggiungendo al mio Savoia (Brassica oleracea sabauda) comune-mente detto "verza" Tandoori, Tajine Masala e Curcuma, con un risultato esaltante.

Al di là di ogni proprietà medicamentosa delle suddette spezie più o meno nota, più o meno ricercata, la questione del Gusto è determinante in ogni caso, e questo periodo di astinenza mi ha permesso di ri-conoscere l'effetto 'rivitalizzante' delle polveri aromatiche aggiunte al pasto.
Della Curcuma leggiamo su Cure Naturali:

"Proprietà e benefici della curcuma 

Per le sue proprietà benefiche e curative la curcuma è tradizionalmente impiegata sia nella medicina ayurvedica, che nella medicina tradizionale cinese, in particolare è utilizzato come integratore alimentare naturale per la capacità di contrastare i processi infiammatori all'interno dell'organismo. 
La pianta è conosciuta da sempre per l'azione depurativa, coleretica (stimolante la produzione di bile da parte del fegato) e colagoga (che favorisce lo svuotamento della colecisti, aumentando l' afflusso di bile nel duodeno), è un epatoprotettorestimolante delle vie biliari, antiossidantefluidificante del sangue.
Il principio attivo più importante è la curcumina, che recenti studi hanno dimostrato avere proprietà antitumorali, perché capace di bloccare l'azione di un enzima ritenuto responsabile dello sviluppo di diversi tipi di cancro. Questo principio attivo conferisce alla curcuma anche un'azione antinfiammatoria e analgesica, e per questo motivo è impiegata efficacemente nel trattamento di infiammazionidolori articolari, artrite e artrosi.
Riconosciuta anche come potente antiossidante, la pianta è in grado di contrastare l'azione dei radicali liberi, responsabili dei processi di invecchiamento e di danneggiare le membrane delle cellule che compongono il nostro organismo. 
livello topico la curcuma svolge un'azione cicatrizzante. In India infatti viene applicato il rizoma sulla cute per curare feritescottaturepunture d'insetti e malattie della pelle con risultati veramente soddisfacenti."

Pertanto, se decidiamo malgrado tutto di intossicarci con qualche delizioso veleno offerto da Madre Terra -e in questo caso tutte le cruciferae sono evidentemente piante 'sacre' da preferire alle altre- ricordiamo che l'aggiunta di qualche sostanza utilizzata nella medicina tradizionale a fini terapeutici può essere una sorta di soluzione abbastanza paradossale per la nostra condizione, per cui possiamo infiammare il nostro organismo bruciando roba solida, ma possiamo anche aggiungere un potente anti-infiammatorio e antiossidante come la curcuma, e imbrogliare secondo le regole proprie della scienza farmaco-logica, per cui l'intossicazione è in parte curativa, e la cura è in qualche grado venefica. Questo è il principio del pharmakós che vale per ogni vegetale esistente, e per ogni sostanza d'abuso alimentare che consideriamo comune-mente come "cibo"; io preferisco sempre sperimentare su me stesso, non ri-conoscendomi come appartenente alla famiglia dei Cavidii, e considerando discutibile tutto ciò che è reso indiscutibile dal Programma D'istruzione Globale.
Il PEPE, "re delle droghe", è una delle erbe fondamentali della medicina Ayurvedica, e di questo leggiamo su Laboratorio Ayurveda:

"Il Pepe Nero

<< Dicono che  molti asceti vivono di questa spezie, consumando sette granelli interi di pepe al giorno,  bevuti con un bicchiere di acqua tiepida. Com'è possibile?
Il pepe nero contiene tutti e cinque gli elementi in egual misura; aria, etere, acqua fuoco e terra, e in una forma che stimola il corpo a riciclare tutti gli elementi chimici già presenti nell'organismo in modo da non aver bisogno di altro cibo. Per questa ragione gli yogi considerano da lungo tempo l'umile pepe come uno dei cibi perfetti della natura.>>
Harish Johari-La scienza medica dell'Ayurveda, edizioni "i nuovi delfini".
Ottimo tonico per il corpo, insieme a un cucchiaino di miele si maccinano sette grani, meglio se pestati in mortaio, da prendere ai primi sintomi di raffredore e tosse. Il pepe abbassa vata e kapha e aumenta il pitta.
Dopo aver ingerito la miscela di pepe e miele evitare cibi e bevande calde per almeno cinque minuti per permettere all'organismo di assorbire la preparazione.
Questa miscela è molto utile per aiutare la memoria e l'energia vitale. Tutti i rimmedi naturali al momento della loro preparazione richiedono attenzione e presenza da parte di chi li prepara per garantire un ottimo effetto. In Oriente recitano mantra, preghiere o parole per noi sconosciute, per loro "magiche", al momento della preparazione di cibi, bevande e rimmedi per la salute.


Come tutte le spezie, il pepe nero preso in eccesso può provocare disturbi nella chimica del corpo. Troppo pepe aumenta il calore, pitta, nel corpo con le conseguenze tipiche di disturbi del dosha pitta alto. Nessuno dovrebbe prendere una quantità superiore ai nove granelli al giorni tranne in caso di malattia, mentre il tonico di miele e pepe può essere preso anche quattro volte al giorno." -- http://www.cure-naturali.it/curcuma/3127#benefici

Ovviamente non è indispensabile il mantra, ma un minimo di consapevolezza del potere magico delle sostanze utilizzate; e ciò è inevitabile nella Prospettiva Pranica.
Riguardo al quesito "molti asceti vivono di questa spezie, consumando sette granelli interi di pepe al giorno,  bevuti con un bicchiere di acqua tiepida. Com'è possibile?" conosciamo ormai la risposta; anche quei sette granelli sono qual cosa di cui non abbiamo bisogno, essenzial-mente. 
...Ma allora, che gusto ci sarebbe?

Una nota merita la Materia Prima, ovvero la tabella dei valori nutrizionali del sublime cavolo Sabaudo che troviamo su Wiki English, e non nella ver. Ita. (i links in tabella sono quelli originali e rimandano ai rispettivi articoli in Inglese):

Valori Nutrizionali per 100 g
Energia113 kJ (27 kcal)
6.1 g
Zuccheri2.27 g
Fibre alimentari3.1 g
Grassi
0.1 g
2 g
Vitamine
Vitamina A equiv.
(6%)
50 μg
(6%)
600 μg
77 μg
Tiamina (B1)
(6%)
0.07 mg
Riboflavina (B2)
(3%)
0.03 mg
Niacina (B3)
(2%)
0.3 mg
Acido Pantonenico (B5)
(4%)
0.187 mg
Vitamina B6
(15%)
0.19 mg
Folati (B9)
(20%)
80 μg
Colina
(3%)
12.3 mg
Vitamina C
(37%)
31 mg
Vitamina E
(1%)
0.17 mg
Vitamina K
(66%)
68.8 μg
Minerali
Calcio
(4%)
35 mg
Ferro
(3%)
0.4 mg
Magnesio
(8%)
28 mg
Manganese
(9%)
0.18 mg
Fosforo
(6%)
42 mg
Potassio
(5%)
230 mg
Zinco
(3%)
0.27 mg
Altri costituenti
Acqua91 g


(Trad. mia)
--.

Nel fantastico Bestiario del Cristo di Charbonneau-Lassay viene menzionata soltanto due volte la Taccola, descritta come uno dei due "rami" delle cornacchie, e di come essa "dimora nei campanili, nelle torri e nei castelli in rovina" (pag. 43) e l'altra: "Presso alcune province Francesi, la cornacchia-taccola è chiamata "Religiosa" poiché predilige prendere ad abitazione i campanili e, come le monache di clausura, si sveglia ogni giorno al suono delle campane che annunciano l'Uffizio mattutino." (pagg. 43/44)

Dal cap. II in avanti, fino al XIV, il Volume 2 dell'opera è interamente dedicato alla Colomba, e approfitto della possibilità di includere qui sotto la "anteprima" di Google Books (con alcune pagine mancanti) non soltanto per espandere in un contesto autorevole il discorso sulla specie particolare di volatili che ha segnata la mia "elevazione mistica" manifesta in un evento naturale, ma per dimostrare la predominanza delle creature celesti nelle raffigurazioni simboliche, e la varietà delle specie e dei loro ruoli specifici nell'iconografia e nella letteratura sacra, come si intende dal titolo, relativa alla logosfera cristiana.
(Questo è il link alla "anteprima" su Google Books, per chi preferisce la versione a schermo intero=):


Per chi ricorda la cronaca della mia esperienza descritta lo scorso 9 Giugno 2017, il mistero era aggravato dalla scomparsa nella cronologia del browser di "un articolo in italiano, in cui si menziona la postura del colombaccio detta "dello spirito santo"."
Se il 9 Giugno è una data da ricordare, il 12 Dicembre (oggi) non è da meno, perché ho risolto almeno questo piccolo mistero, ri-cercando nella rete (dove restano intrappolati volatili di ogni tipo, Taccole comprese) e ri-trovando il fantomatico articolo nientemeno che sul sito della Regione Lombardia, dove ri-leggo la frase che ricordavo di avere letta, ma alla voce dedicata ad un'altra specie di Aves:

"In campagna è facile vedere il gheppio, piccolo falco molto comune nelle zone agricole. Lo possiamo ammirare spesso nella caratteristica postura detta “dello spirito santo”, che consiste nel rimanere fermo in aria sbattendo velocemente le ali; in questa posizione riesce a focalizzare il terreno sottostante per cogliere anche il più piccolo movimento da parte di topolini, lucertole o grossi insetti."

Faccio notare che a differenza del Gheppio, la Palomba o Colombaccio assume questa posizione senza sbattere le ali, completamente immobile in stallo, come abbiamo visto -e rivediamo qui sotto- nel video su YouTube:



A quanto pare dunque la mia "visione" non è poi tanto stra/ordinaria, nel senso più proprio del termine, né la figura "santa" è un'esclusiva della Palomba, e anzi qui viene descritta come tipica del Gheppio, e dunque la mia associazione-di-idee relativa ai fatti di quest'estate potrebbe confondere il mio lettore; ci affidiamo all'autorità del sito Regionale che descrive la postura in questione tra quelle tipiche del Gheppio  (Falco tinnunculus Linnaeus1758
così su Wikipedia: "la caratteristica più evidente è il cosiddetto volo a "Spirito Santo", durante il quale si mantiene totalmente fermo in aria, con piccoli battiti delle ali e tenendo la coda aperta a ventaglio, sfruttando il vento per mantenersi stabile e osservare il suolo in cerca di prede."

mentre lo "stallo" del Colombaccio è decisamente più simile alla tradizionale figura pittorica dello "Spirito Santo", con il baricentro ortogonale al suolo, rispetto a quello del Falco, che vediamo immortalato su Wikipedia:


che dunque è un tipo di "Spirito Santo" solo se visto da sotto; mentre nel mio caso particolare la visione (dello stallo) era più ravvicinata, e decisamente più impressionante.
Questa esperienza mi ha lasciato "il ricordo dello "spirito santo", fra virgolette.", come ho concluso allora; ma in questo mondo-di-parole, ogni singola "parola" può essere racchiusa fra "virgolette". Così concludo "ora".

..

Un altro Gioco Di Parole di cui abbiamo ri-conosciute le regole "a orecchio", nei fonemi Inglesi che corrispondono a "Sole"

"sun
/sʌn/"

e a "figlio"

"son
/sʌn/"

è proposto da Dean Karley su Exposing The Matrix Of Lies:


Trad.: "Il Vero Sole Di Dio, La Luce Del Mondo Che Dona Vita Ad Ogni Cosa Sulla Terra.
-- La Menzogna Religiosa Ritratta Come Il Figlio Di Dio."

Ovvero, il materialismo scientista e il materialesimo religioso, l'illusione della materia e la rappresentazione simbolica dell'uomo, che è quella letteraria, "il verbo fatto carne", l'ideale supremo del christos ridotto a personaggio di una fiaba, e infine a pupazzetto da merchandising mistico
Bruttissime usanze, che si propagano nei tempi e negli spazi della logosfera cattolica, con diverse "persone", o maschere, in diversi modelli estetici e comportamentali; i produttori sono sempre quelli.
I consumatori, anche.
Quello degli dei è un mercato vasto e sempre fiorente; chiedete a Google Shopping:


gli dei moderni in chiave super-eroica asche-nazi sono più economici (cheap)


ma il copyright appartiene sempre alla stessa gente...
così un semplice Uomo-Ragno può costare più del Dio Del Tuono in persona


e il nonno dei supereroi, il più orgogliosamente AscheNazi,
può costare come una breve (ma intensa=) vacanza:


solo € 346.40 per 30.48 cm di pura plastica!!

Ultimo disponibile! 


!!!


E poi ci chiediamo come può la gente credere a certe cose, come la Terra globulare, la gravità e la transustanziazione... Guardate il super-potere di Superman sulle masse di trogloditi alfabetizzati!
Non sono forse "inferiori alle bestie dei campi", come recita il sacro Talmud?
Questo è quello che definisco il Gentile Pubblico Pagante; e non posso farne a meno.
Gente che si merita tutto quello che ha.

(voi non credete che un bambino spenda i suoi propri 346.40 €uri per un pupazzetto, vero?)

...

Di recente la sera esco poco sul terrazzo, per evitare il congelamento, ma sono sicuro che il Grande Carro è ancora parcheggiato allo stesso posto, là sopra; e Lucas Jardim me lo ricorda con la sua image macro:


Trad.: "SONO IL GRANDE CARRO
...
PUOI VEDERMI TUTTO L'ANNO IL CHE
SAREBBE IMPOSSIBILE SE STESSIMO 
ORBITANDO ATTORNO AL SOLE"

Questo è quello che io chiamo un fatto.

Intanto AstronZsamantA prepara un taco nello spazio (ristretto dell'aereo-studio che ospita la International PlayStation): il video è qualcosa di sensazionale, e l'ho scaricato apposta per il mio lettore:


Buon appetito...